Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione

3 MASSIMILIANO FINAZZER FLORY Leonardo creditsGiovanniGastel opt"Essere Leonardo da Vinci, un'intervista impossibile", lo spettacolo di Massimiliano Finazzer Flory per Human Foundation.
Nell’intervista impossibile, Leonardo risponde a domande sulla sua infanzia, sulle sue attività in campo civile e militare, su come si fa a diventare “bono pittore”, sul rapporto tra pittura e scienza, pittura e scultura, pittura e musica. Ci parla dell’anatomia e della psicologia.
Commenta il Cenacolo e le figure degli apostoli, accenna al suo rapporto con la religione, affronta il tema dell’acqua, allude alla moda di allora, risponde agli attacchi dei nemici, spiega i moti dell’animo, offre profezie sul volo dell’uomo e, infine, dispensa sentenze e aforismi per vivere il nostro tempo. In scena, Massimiliano Finazzer Flory è affiancato da due ballerini di danza contemporanea che eseguono coreografie di Michela Lucenti ispirate a due tra le più famose immagini associate a Leonardo: l’Uomo Vitruviano e l’Ultima Cena. Con uno straordinario rapporto di armonia tra lo spazio e il gesto, una danza densa ed estremamente tecnica in rapporto quasi scientifico con la tavola antropomorfica che Leonardo propone.

Dopo la tournée internazionale che lo ha portato in Giappone e Stati Uniti, Finazzer Flory dedicherà a Human Foundation una serata apposita.
L'ingresso, riservato ad amici e sostenitori della fondazione presieduta da Giovanna Melandri, è su invito. 

 

Essere Leonardo da Vinci
intervista impossibile

3 dicembre 2015

Museo Nazionale della Scienza e della Tecnologia “Leonardo da Vinci”
Via San Vittore, 21 – Milano

  

(foto di scena Giovanni Gastel)